San Giuseppe e la tradizione a tavola - il falcone Ristorante Pizzeria Falconara

Vai ai contenuti

Menu principale:

San Giuseppe e la tradizione a tavola

Eventi
Il 19 marzo, in pieno tempo di Quaresima, la chiesa festeggia San Giuseppe, il padre di Cristo. Per un giorno si rompe il regime d’astinenza e si torna al piacere delle tavole imbandite. 
La principale espressione gastronomica della devozione popolare verso i Santi sono i dolci e San Giuseppe è il santo anche delle frittelle, perché come assicura una voce di popolo, di secondo mestiere faceva il friggitore.

Il menù  che vogliamo proporvi vede nella cultura del cibo, il pane come elemento fondamentale.
 
L'antipasto è una giostra di crostini con le svariate combinazioni tra le verdure e le carni in un piatto arricchito dai salumi che tanto hanno fatto parlare della nostra terra come il ciaviuscolo, il salame di Fabriano, la coppa e la lonza.
 
Il primo piatto viene narrato in una lasagna fatta con pane sardo o "carasau" incassettata, bianca, ma ricca di quei profumi ed aromi di sostanza, come il tartufo nero, il porcino, la salsiccia quella rustica, avvolti in un gusto di caciotta
 
Riguardo il secondo, serviremo in un pane a modo di ciotola, uno spezzato di carne con il profumo di aglio e di rosmarino appena colto, come si usava fare.
 
Le frittelle di verdure accompagnano la carne
 
mentre i dolci tradizionali come la sega, la scala e i biscotti al vino, concludono il menù che oltre all'acqua rigorosamente minerale viene annaffiato in calice con del buon rosso Piceno superiore 

il costo della cena è di  € 20,00 tutto compreso in elenco 
e la prenotazione obbligatoria entro il 16 di Marzo 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu